S.o.a.P - HomePage
  S.o.a.P | Sezione Autori | Exit
Account: Login | Register 

sole e nuvole ~ By -rik-
Crossover - PG-13 - Romantico - COMPLETA - Pubblicato: 16/10/06 - Aggiornato: 24/10/06
ID Fanfiction: 975 - Commenti: 41
Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction




CIELO DI IVALICE 18:oo

Cid:"Nuvoletta, nuvoletta, tuono, teschio, asterisco, tuono, percentuale....OPS! Volevo dire ç°§é*^£$*&%!!!! Che diavolo stai combinando non vedi che stai sbagliando meta?
Membro del personale:Mi scusi ma con questa nebbia...
Cid:Storie!Ti passo il timone e tu ti perdi!
Infuriato Cid riprese in mano il timone e guardo attraverso i finestrini della sua adorata navetta guardò lo spesso strato di nebbia.L' abile pilota stranamente non riuscì a riconoscere il luogo e preuccopato per questo ridiede il timone al membro dell' equipaggio e si avvicinò ai finestrini.
L' equipaggio, vedendo Cid preuccopato, entrò in una crisi di panico.Navigavano sopra un mare e nonostante il sole stesse calando, si poteva notare la limbidità del mare che nonstante i suoi sforzi non riusciva proprio a ricordare; aveva viaggiato per tutta Ivalice più di una volta ed aveva un ottimo senso dell' orientamento ma proprio non riusciva a capire dove erano finiti.Cid si girò verso il suo equipaggiamento pronto a dihiarare che si erano persi ma vide qualcosa di strano....
Un enorme aereonave color rosso fuoco e con due chele davanti che li stava per sbattere adosso!Cid utilizzando tutta la sua abilità di pilota prese in mano il timone e riuscì a spostare per un soffio lo scontro
Cid:Dannati! Chi è il disgraziato che vi ha affidato l' aereonave?

******************************

UN MESE DOPO BESAID 22:OO

La notte era scesa da un bel pezzo ormai sull' isoletta a sud di Spira e Tidus decisamente furioso aspettava a braccia conserte Yuna seduto su una poltrona.
"L' ha fatto di nuovo" era così da un po' che la ragazza per cui aveva combattuto e ritornato in vita gli dava buca per le missione dei gabbiani.Una volta lo faceva ogni tanto in caso di emergenze ma, da quando Fratello avevano scoperto quel nuovo continente, Ivalice,la ragazza era sempre in giro dall' altra parte del pianeta ad esplorare quella nuova realtà.Certo gli sarebbe piaciuto seguirla di tanto in tanto ma, gli allenamenti di blizball glielo impedivano obbligando il ragazzo a rimanere letteramente con i piedi per terra.
Due giorni prima avevano litigato di brutto proprio per questo motivo: lei non c' era mai, dimenticava ogni tipo di impegno e ultimamente il dialogo tra i due stava diminuendo, senza contare che a volte non rientrava neanche la sera...
Per questo motivo la ragazza gli aveva promesso che questo week-end sarebbero stati insieme ma la ragazza se lo era dimenticato e aveva trascorso quei due ultimi giorni ancora una volta ad Ivalice.
"stavolta deve avere una buona scusa"
Finalmente la porta si aprì.Yuna portava con sè due valigie e non aveva l' aria di essere dispiaciuta
Tidus:Te lo sei di nuovo dimenticata!
Yuna:Dovevi venire!Sai sono più avvanzati di noi in fatto di tecnologie e Rikku e Gippal si stanno divertendo come dei matti con quei automi!Ah si è vero! Questa volta è venuto anche Gippal per affari...
Tidus:YUNA!
Yuna:Mi dovevi dire qualcosa?
Tidus:Si che mi sono rotto! Non ti ricordi? Oggi dovevamo stare insieme!Niente giri per Spira o Ivalice!
Yuna:davvero?Ah già... scusami Tidus ma... tene rendi conto?Un nuovo continente!Sai non hanno mai conusciuto Sin ma hanno avuto altri problemi e....
Tidus:BASTA COSI?:IO ME NE VADO.
Yuna:Dove?
Tidus:da qualunque parte basta che sia lontano da te!
Yuna:Mi stai lasciando?
Tidus:Probabile.Ne riparleremo quando avrai finito di parlare... leyu
Detto questo il ragazzo uscì dalla dalla tenda e corse verso la più vicina aeronave

*****************************

NELLO STESSO MOMENTO CASA DI CLOUD

Aeris....
Il guerriero reduce dalle lunghe lotte era alla finestra e ancora una volta gli era sembrato di vedere la dolce fioraia sorriderli porgendoli uno dei suoi fiori per poi di nuovo scomparire nel buio...era passato tanto tempo dalla sua tragica scomparsa ma il suo ricordo era ancora vivo in lui... la luncentezza nei suoi occhi... il suo sorriso... il suo profumo... la sua tranquillità.... come era possibile dimenticarla?
Quella ragazza era riuscita a rubarli il cuore in pochissimo tempo e anche dopo la sua morte ne rimaneva l' unica custode.
Tifa lo osservava preuccopata appogiata alla porta.
Osservarlo soffrire era straziante per lei ma, ciò che le faceva più male era il fatto che temeva che il suo cuore non le sarebbe mai appartenuto...
"sei riuscita a fare in poco tempo quello che tento di fare da tutta una vita...."
La ragazza si usciugò le lacrime che facevano capolino nel suo viso e si avvicinò a Cloud.
Ultimamente la paura di rimanere in quella situazione per sempre era diventata sempre più forte e la paura di amarlo per sempre da lontano spinse Tifa quella serata a dichiararsi.
La paura di essere respinta era forte ma sapeva bene che i suoi sentimenti dovevano uscire in un modo o nell' altro. La ragazza respirò profondamente, ormai era pronta
Tifa:Cloud ti devo dire una cosa... a dire la verità te l' avrei dovuto dire tanti anni... Cloud.... TI AMO!
Scioccato dalla rivelazione, Cloud la guardò negli occhi
Cloud:mi dispiace Tifa... io provo ancora qualcosa per Aeris...
"che stupida che sono stata!Perchè gliel' ho detto?Tanto so che lui amerà sempre Aeris..."
Tifa:Capisco... me lo dovevo immaginare... be' io vado...
La ragazza uscì dalla casa e una volta fuori iniziò a correre.Voleva fuggire: fuggire da un amore ricambiato,fuggire da quella vita senza senso.
"Cloud... perchè non riesci a dimenticarla? Ti prego aeris aiutami..."

**************************

GIORNO SUCCESSIVO

Il sole era appena sorto e Tidus, ancora sconbussolato per i fatti accaduti la notte prima, scese dalla nave che l' aveva condotto a Midgar. Aveva deciso di trasferirsi ad Ivalice sperando che Yuna non l' avrebbe cercato lì.
Gli dispiaceva di aver lasciato la ragazza che ancora adesso amava alla pazzia ma forse la lontananza avrebbe migliorato il loro rapporto.
Depresso come lo era stato poche volte, il ragazzo decise di abbandonare i suoi dolori nell' alcool.Il ragazzo alzò lo sguardo una locandina nominava il nome del bar: "7th Heaven"
il ragazzo entrò dove trovò una ragazza dai capelli bruni dietro il balcone; era molto bella e aveva il viso corrugato dalle lacrime.Tidus si sedette al balcone e sia lui che la barista sospirarono nello stesso preciso istante
Tidus:Che forza!
Tifa:Cosa?
Tidus:Abbiamo sospirato insieme!Mi chiamo Tidue e tu?
Tifa: Tifa lockheart. Non è troppo presto per ubriaccarsi?
Tidus:E' stat una nottataggia: ho lasciato la mia ragazza
Tifa:Come mai?
Tidus:Ero messo in secondo piano...
Tifa:Ti capisco...
Tidus:Anche il tuo ragazzo..
Tifa:Non stiamo insieme... siamo amici d' infanzia... lui ama un' altra... è morta tre anni fa...
" sto parlando dei i miei problemi con un perfetto sconusciuto! Sono proprio messa male..."
Tidus:... mi dispiace...
Il ragazzo guardò Tifa negli occhi e accenando un sorriso malizioso sussurò "mi è venuta un' idea"






Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction
 

 
S.o.a.P vive dal 6 Settembre 2004. Layout e codice creati dalla sottoscritta. DISCLAIMER: il tenutario del sito non ha alcuna responsabilità nè è perseguibile per i contenuti pubblicati dagl utenti nei loro scritti e nei commenti. Per l'utilizzo, anche parziale, dei racconti pubblicati su questo sito, è necessario chiedere il consenso degli autori. Il sito non è a scopo di lucro, e tutte le storie ed i personaggi presenti nelle fanfictions sono utilizzati nel rispetto dei rispettivi proprietari e copyrights.