S.o.a.P - HomePage
  S.o.a.P | Sezione Autori | Exit
Account: Login | Register 

Compressione del Tempo: l’altro lato della storia. ~ By Shadow
Final Fantasy VIII - G - Umoristico + Demenziale - COMPLETA - Pubblicato: 6/10/06 - Aggiornato: 15/10/06
ID Fanfiction: 930 - Commenti: 9
Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction




 

Cosa stavano facendo Irvine, Quistis, Selphie e Zell mentre Squall era nel deserto e Rinoa lo cercava nel prato fiorito dopo la morte di Artemisia? Ecco un lato della storia che nessuno conosce.

 

I)                                                                                            Compressione Temporale: Zell

 

Il nostro caro galletto girovagava nell’oscurità, quando vide finalmente una luce.

 

Zell: Evviva! Sono a casa!

 

Varcò la soglia luminosa, ma quella che vide non era Balamb. Si trovava in uno squallido spiazzo di macchine i cui muri erano tutti scritti da grossolani graffiti. Il combattente si guardò attorno e vide sotto una tettoia una decina di ragazzi su delle moto vestiti con giubbotti di pelle o jeans e strapieni di borchie, collanine tamarre e via dicendo.

 

?1: E quello da dove sbuca? Non l’ho mai visto.

 

?2: Sarà di qualche altra banda della città. Perché non lo pestiamo e poi gli freghiamo i soldi?

 

?3: Lasciatelo a me, nessuno entra nel mio territorio.

 

Dall’ombra uscì quello che sembrava essere il capo di quegli sbandati. Era un biondino coi capelli dritti quasi come una colonna.

 

?3: Hey tu, sei nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ho voglia di fracassare delle ossa.

 

Zell: E tu chi saresti?

 

?3: Sono Paul Phoenix, capo dei Lupi di Chicago.

 

Zell: Allora sono finito in Tekken 3!

 

NDA: Per quei pochi che non lo sappiano Tekken è una famosissima serie di picchiaduro nota soprattutto ai fanatici della playstation. Ognuno dei quattro personaggi avrà, come avrete già capito, un capitolo a sua disposizione, nel quale finirà in due mondi diversi ma in un qualche modo correlato alla sua personalità o a qualche “particolare” su cui noi fanwriter giochiamo molto.

 

Paul: Si, e se ne vuoi uscire vivo dovrai battere i dieci campioni scelti tra i nostri migliori combattenti!

 

Zell: Allora iniziamo!

 

Inutile dire che Zell era di gran lunga in vantaggio. Potendo contare soprattutto sulle Junctions arrivò facilmente ad Ogre.

 

Zell: Ora il mostro finale! Preparati a finire gonfiato di botte!

 

Il demone non ebbe speranze nel primo round, ma il nostro galletto pregustando giĂ  la vittoria girava su se stesso salutando un pubblico inesistente.

 

Zell: Grazie, grazie, siete troppo buoni.

 

Ogre: Non è ancora finita!

 

Il demone assorbì Heiachi e divenne True Ogre.

 

Zell: Ma che cavolo è?

 

Il mostro si alzò in volo e scagliò sul ragazzo il suo alito di fuoco.

 

Zell: AAAAAHHHHH!!! VADO A FUOCO!!! Un secondo, ma io ho la Junction protetta al fuoco!

 

Il combattimento fu lungo. Entrambi erano stanchi ma non mollavano. Entrambi ebbero l’idea di usare un calcio rovesciato, finendo in doppio KO.

 

Zell: Oh, cavolo, devo risconfiggerlo.

 

Stavolta il guerriero ripartì preparato e sconfisse il nemico.

 

Zell: Il varco! Finalmente si torna a casa!

 

Purtroppo Zell si sbagliava. Finì in uno strano posto, pieno di montagne alte come palazzi sulle quali però ci si potevano arrampicare solo gli alpinisti esperti. Poco distante da lui un uomo vestito con una tuta arancione ed uno strano taglio di capelli.

 

?1: Chi sei? Spero per te che non sia venuto su questo pianeta per conquistarlo. Oltre a me ci sono altri guerrieri molto potenti che non ti risparmieranno facilmente.

 

Zell: Hey amico, vedi che mi sono perso soltanto e sto cercando l’uscita da questo mondo!

 

?1: Sento una grande forza dentro di te, e la tua non è un’aura malvagia. Tuttavia non mi convinci, combatti prima con me e poi vedrò come comportarmi. Comunque io mi chiamo Goku e sono il guerriero più potente della Terra.

 

Zell: Goku? Allora sono finito in Dragonball!

 

NDA: Questa è impossibile che non la sappiate, perciò è inutile che vi aggiorni su Dragonball e le avventure del Super Sayan.

 

Zell: Wow, sfidato dal guerriero più potente di tutti, che onore! … un secondo, ma io voglio essere il più potente di tutti! Fatti sotto, ti batterò!

 

?2: Fermati, Kaaroth è solo mio!

 

Goku: Vegeta, come mai qui?

 

Vegeta: Ho sentito l’aura di un pivello da queste parti e sono venuto a controllare.

 

Zell: CHI SAREBBE UN PIVELLO?!?

 

Vegeta: Dimostrami che non lo sei e solo allora vedrò se vale la pena rispettarti.

 

Un nuovo combattimento iniziò. Stavolta fu Zell quello ad essere gonfiato di botte senza che il Sayan si trasformasse. Non contento Vegeta lo colpì, o meglio, tentò di colpirlo col suo Big Bang Attack, mancandolo di poco.

 

Zell: A si? Beccati questa! Ultima!

 

La magia colpì il guerriero, che non subì nemmeno un graffio.

 

Vegeta: Questo sarebbe il tuo colpo migliore? Complimenti, una cosa così pietosa non la riuscirei ad ottenere nemmeno al minimo della potenza.

 

Zell: M-ma questo è un incubo!

 

Vegeta: Non ho tempo da perdere con delle mozzarelle come te, Kaaroth ti farĂ  buona compagnia.

 

Il Principe dei Sayan si alzò in volo, lasciando Zell incredibilmente ferito nell’orgoglio.

 

Goku: Su, non fare così. Vegeta è un po’ burbero ma non diceva sul serio.

 

Zell. VOGLIO TORNARE A CASAAAAAAAA!!! ALMENO Lì SONO UNO DEI MIGLIORI!!!

 

Goku: Che ne dici di venire con me? Ho un’amica che è un vero genio, saprà risolvere il tuo problema.

 

Zell: Dici davvero?

 

Goku: Ma certo. Per essere un normale umano sei stato bravo, pochi avrebbero resistito così bene ai colpi di Vegeta.

 

Il Super Sayan portò l’ospite alla Capsule Corporation, dove li accolse la sempre giovane e sempre più idiota madre di Bulma.

 

MB: Ciaooooo Goku! Che piacere vederti! Chi è il tuo amico?

 

Goku: Si è perso e volevo vedere se Bulma poteva aiutarmi ad aiutarlo.

 

Una risata spaccò i timpani ai presenti.

 

?1: Bravissimo Goku, i tuoi giochi di parole sono sempre i migliori!

 

Goku: Re Kaioh! Come sta? Senta, non è che sapete da dove viene questo tizio?

 

RK: Vediamo… tu sei Zell del mondo di FFVIII. Come diavolo sei finito qui?

 

Zell: Stavamo combattendo contro una strega e dopo averla sconfitta sono finito qui.

 

RK: Allora il fatto è grava, neppure la tecnologia moderna può fare qualcosa.

 

Goku: E Shenron?

 

RK: Lui? Certo che può. Quindi dovete recuperare le sette sfere ed esaudire un desiderio.

 

Zell: Grazie, non so come ringraziarvi dell’aiuto.

 

Goku: è un piacere. Vado a chiedere a Bulma se mi presta il radar ed andiamo.

 

Il giovane Sayan si allontanò ed al suo posto giunse a far compagnia al gallinaccio il suo nuovo incubo: Vegeta.

 

Zell: E tu che ci fai qui?

 

Vegeta: Io qui ci abito. Quindi tu stai cercando le sette sfere per tornare a casa. Fai bene, questo posto non è per i provoloni come te!

 

Zell: Sempre acido. Quante tonnellate di yogurt mangi per essere così aspro?

 

Vegeta: Non sei spiritoso. Forse avrei fatto meglio a mirare direttamente alla testa, almeno se saresti sopravvissuto non avresti piĂą potuto raccontare idiozie.

 

Per fortuna di Zell Goku arrivò col radar ed in poche ore riuscirono a recuperare le sfere. Naturalmente fu zell a doverle prendere dai punti in cui erano nascoste, venendo quindi punto da api giganti, schiacciato da dinosauri, colpito in testa da una frana, sepolto sotto una valanga ed altre decine di torture. Alla fine almeno ebbe il risultato di ritrovarsi a Balamb, con un piccolo interrogativo però.

 

Zell: E gli altri dove sono?            Fine capitolo

 

NDA: Primo capitolo finito. Povero Zell, Vegeta è proprio un essere intrattabile oltre che potente. Nel prossimo capitolo di chi parleremo? Lo scoprirete presto, alla prossima!







Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction
 

 
S.o.a.P vive dal 6 Settembre 2004. Layout e codice creati dalla sottoscritta. DISCLAIMER: il tenutario del sito non ha alcuna responsabilitŕ nč č perseguibile per i contenuti pubblicati dagl utenti nei loro scritti e nei commenti. Per l'utilizzo, anche parziale, dei racconti pubblicati su questo sito, č necessario chiedere il consenso degli autori. Il sito non č a scopo di lucro, e tutte le storie ed i personaggi presenti nelle fanfictions sono utilizzati nel rispetto dei rispettivi proprietari e copyrights.