S.o.a.P - HomePage
  S.o.a.P | Sezione Autori | Exit
Account: Login | Register 

Death and Jack: Operazione "Soppressione resurrezioni" ~ By Mankind17_13
Final Fantasy VIII - G - Umoristico - Pubblicato: 27/9/08 - Aggiornato: 4/1/09
ID Fanfiction: 1986 - Commenti: 15
Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction




 


Tanto, tanto tempo fa...



 



In realtà potremo anche dire: "in questo preciso istante"



 



Oppure tra molti anni...



 



Scandire il tempo dove esso non esiste è sempre un gran casino... se il luogo è lo studio di Morte tanto vale imparare La Divina Commedia a memoria come Benigni, oppure cantare tutti gli album degli AC/DC in successione, senza fermarsi e con lo stesso tono del cantante. Capito il livello di impossibilità dell' impresa?



Dunque, stavamo dicendo che in un lontano passato, nell' attuale presente o nel prossimo futuro, succederà qualcosa legato al simpatico Morte... ma chi è Morte?



Se il nome non basta a rendere l' idea dell' essenza di questo personaggio, provvederò io stesso a darvi qualche delucidazione.



Morte è un Dio, forse il più potente ed importante di tutti insieme a sua sorella Genesi ed a suo padre Chaos. Nonostante il nome femminile (Chaos credeva che la "Fine di tutto" sarebbe dovuta essere una donna, vista la loro naturale predisposizione a rovinare tutto [Parere suo, non certo mio. W le donne!]). Morte era un maschio, i cui connotati assomigliavano tantissimo a quelli raffigurati dal genere umano: un teschio cosciente e pensante, coperto da un mantello ed armato di falce.



Aspetta... non è tutto esatto, infatti Morte, dopo aver visto The Nightmare Before Christmas di Tim Burton, decise di cambiare look, iniziando una vera e propria passione per gli smoking ed i frac.



Bisogna anche dire che, nonostante il suo capo fosse sprovvisto di cuoio capelluto, Morte sfoggiava una bellissima chioma nera raccolta in un' affascinante coda di cavallo... anche la Morte adora curare il proprio aspetto.



Dopo aver dato queste delucidazioni, andiamo a scoprire perché Morte è così importante.



Beh, lui è sempre fondamentale in molte storie, ma la sua azione passa molto spesso in secondo piano, oscurata dalle gesta degli eroi di turno... vaffanculo, tanto il mazzo per far crepare il cattivo, trasportare la sua anima e sbrigare le faccende burocratiche era compito suo. Pensate se Squall avesse dovuto compilare pile di moduli per ogni mostro sconfitto.



Quel giorno... anzi, in quel presente, Morte era moooolto arrabbiato: seduto sulla sua poltrona in pelle, coi gomiti ossuti appoggiati sulla scrivania, gli occhiali da vista pendenti dal collo, premeva con astio i pulsanti della tastiera del suo PC con le sue bianche dita, rischiando di forare, oltre alla tastiera, anche la scrivania in purissimo marmo di Carrara.



Eh si, Morte era incazzato da morire, in quanto le entrate nell' industria della morte avevano raggiunto i minimi storici. << La gente non muore più come una volta...>> pensò seccato Morte.



Improvvisamente si sentì un BIP e subito dopo una voce rauca e diabolica iniziò a parlare:



 



<<Signore, Sono Minosse, il giudice dell' Inferno Terrestre. Ho qui il mostro che aveva richiesto>>



<<Alla buon' ora>> rispose Morte ironico <<Ma quanto tempo ci avete messo?>>



<<Ci perdoni Signore, ma Satana aveva paura a liberarlo... Sa com' è, trattandosi di lui...>>



 



Morte capiva benissimo. Quell' elemento era l' essere più pericoloso di ogni dimensione amministrata dalla sapiente mano della morte. Non tanto per la sua effettiva ferocia, astuzia o abilità... più che altro, perché era il prediletto della cugina di Morte, ovvero Jella, il che lo rendeva un tale ammasso di sfiga ambulante che persino colui che si era ribellato a Dio lo temeva come fa un bimbo di due anni con l' uomo nero.



 



<<Fa nulla, fatelo entrare>> ordinò deciso



 



La porta dell' ufficio si aprì e, imprigionato in una sfera di gomma trasparente (ottimo isolante elettrico e jellico), apparve il terribile Jack lo Squartatore!



Oddio... terribile... in verità era solo un tantino sfigato dato che, ogni volta che cercava di andare a puttane, finiva per ucciderle nei modi più assurdi ed improbabili.



Giusto per citare un caso, oserei raccontare di come in una notte di Settembre, Jack, per fare il galantuomo, offrì la sua giacca ad una dama infreddolita... sorvoliamo sulla misteriosa malattia ancora oggi sprovvista di cura che, casualmente, si attaccò alla giacca di Jack in quel preciso istante, per non parlare delle bolle nere formatesi sul corpo della donna... brrrr.



Premesso questo, bisogna ancora capire cosa possa volere Morte da quell' esemplare di Sfiga ad alta concentrazione.



Jack era bloccato con una camicia di forza in gomma, gli occhi spenti ed i lunghi capelli neri che apparivano come appena usciti da uno stormo di corvi scontrosi.



 



<<Benvenuto Jack>> disse cordiale Morte  <<Vuoi un Pan di stelle? Oppure preferisci un Kinder Bueno?>>



 



Tutti conoscevano la golosità di Morte, tutti eccetto Jack che, sentita quell' offerta, inclinò il capo dubbioso.



Morte scartò un Kinder Bueno e, dopo essersi guardato intorno (paranoia nata dopo lo spot della ragazza che ruba l' agognata bontà ad un certo famoso atleta) iniziò a mangiare con gusto la squisita merendina.



 



<<Caro Jack, anche se  ho tutta l' eternità verrò subito al punto... la situazione sul mondo di quell' incapace di Hyne sta diventando insostenibile... dopo l' improvviso Boom delle nascite delle fenici, la coda del suddetto animale è iniziata a costare quanto un etto di pane... roba che rende Gesù Cristo un prestigiatore di quarta categoria... come ben immaginerai, l' eccessiva frequenza delle resurrezioni ha portato ad un drastico calo nelle entrate del mio Business.>>



 



Morte si alzò in piedi, portando le mani dietro la schiena ed iniziando a camminare nervosamente per la stanza.



 



<< E' stata una decisione presa con scrupolo. Ho valutato molte ipotesi ed alla fine ho stabilito che esiste solo una cosa che può sconfiggere le resurrezioni a catena... la scalogna più nera, ovvero tu, mio caro>>



 



Jack sussultò quando Morte avvicino il suo viso da teschio vicino alla sfera di gomma.



 



<<Perciòòò... in via del tutto eccezionale, ti darò l' opportunità di vivere una nuova vita. In cambio, tu dovrai usare il tuo nefasto potere per regolare le entrate. >>



 



Secondo voi, Squall & Co. Riusciranno a sventare il diabolico piano di Morte?



 








Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction
 

 
S.o.a.P vive dal 6 Settembre 2004. Layout e codice creati dalla sottoscritta. DISCLAIMER: il tenutario del sito non ha alcuna responsabilitā nč č perseguibile per i contenuti pubblicati dagl utenti nei loro scritti e nei commenti. Per l'utilizzo, anche parziale, dei racconti pubblicati su questo sito, č necessario chiedere il consenso degli autori. Il sito non č a scopo di lucro, e tutte le storie ed i personaggi presenti nelle fanfictions sono utilizzati nel rispetto dei rispettivi proprietari e copyrights.