S.o.a.P - HomePage
  S.o.a.P | Sezione Autori | Exit
Account: Login | Register 

Bella stronza ~ By Shadow
Final Fantasy VIII - PG-13 - Serio + Malinconico - One-shot - Pubblicato: 7/2/07
ID Fanfiction: 1293 - Commenti: 9
Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction



                               Bella Stronza

Seifer era di ritorno al Garden dopo una missione. Tre mesi passati a rincorrere teppisti per mezza Galbadia era stato uno scherzo per uno come lui, ma molto noioso a dirla tutta. Si mise ad aspettare la navetta che lo avrebbe ricondotto a casa ascoltando musica, quando vide passare la persona che più odiava da qualche anno a quella parte: Rinoa. La Strega che lo aveva fatto innamorare ed illudere, che lo aveva mollato per il suo rivale e che ora aveva abbandonato anche lui per mettersi con quel miliardario che l’aveva affascinata coi suoi modi gentili ed i regali prestigiosi. Mentre li guardava sfrecciare sulla macchina sportiva da 300 milioni di Guil dell’uomo il SeeD si accorse che la canzone che stava sentendo rispecchiava a pieno la situazione: bella stronza di Marco Masini.


”Bella stronza...che hai distrutto tutti i sogni della donna che ho tradito…”

 

Rinoa, forse non lo sai ma prima di te per me c’è stata un’altra, ma ho fatto il grande errore di lasciarla per te…


”…Che mi hai fatto fare a pugni con il mio migliore amico…”

 

…Io e Squall non siamo mai stati amici, forse la nostra era qualcosa di più. Fatto stà che quando siete stati insieme siamo stati molte volte sul punto di ammazzarci a vicenda. Sei stata il nostro pomo della discordia…


”…E ora mentre vado a fondo tu mi dici sorridendo ne ho abbastanza…”

 

…Quando poi mi sono ritrovato perso nel baratro dei miei pensieri mi hai abbandonato dicendo che ne avevi abbastanza di me e dei miei problemi…


”…Bella stronza...che ti fai vedere in giro per alberghi e ristoranti con il culo sul Ferrari di quell'essere arrogante non lo sai che i miliardari anche ai loro sentimenti danno un prezzo, il disprezzo...”

 

…Ora hai lasciato sia me che Squall per quel miliardario da quattro soldi che non ti fa mancare niente, tranne l’amore che noi ti avremmo potuto dare. Avrei preferito che tu ti mettessi con Zell, almeno il Gallinaccio ha un minimo d’onore e rispettabilità…

 

“…Perché forse io ti ho dato troppo amore bella stronza che sorridi di rancore...”

 

…Forse è perché ti abbiamo dato troppo amore e tu te ne sei approfittata per poi abbandonarci sorridendo malignamente…


”…Ma se Dio ti ha fatto bella come il cielo e come il mare a che cosa ti ribelli di chi ti vuoi vendicare? Ma se Dio ti ha fatto bella più del sole e della luna perché non scappiamo insieme non lo senti questo mondo come puzza? Ma se Dio ti ha fatto bella come un ramo di ciliegio tu non puoi amare un tarlo tu commetti un sacrilegio! E ogni volta che ti spogli non lo senti il freddo dentro? Quando lui ti paga i conti non lo senti l'imbarazzo del silenzio …”

 

…Diamine! Hyne ti ha creata bellissima, più bella di qualsiasi creatura che si sia mai vista, perché non accetti la tua vita com’era e com’è stata con noi? Vorrei portarti via da questo mondo impuro e da quell’uomo che ti inquina ogni volta che ti fa spogliare e che in silenzio si imbarazza quando paga i conti, come se stesse pagando una lurida prostituta?


”…Perché sei bella bella bella bella stronza che hai chiamato la volante quella notte e volevi farmi mettere in manette solo perché avevo perso la pazienza...la speranza...”

 

…Credi per caso che non sappia che quando ho chiesto a Cid di essere riammesso al Garden tu ti sei opposta con tutte le forze, inventando le cose più orribili che si sarebbero potute dire sul mio conto? Mai mi sarei aspettato che Squall mi aiutasse in quel caso, ma lui mi ha difeso ed è probabile che sia per questo motivo che lo hai lasciato, perché hai capito che lui non si sarebbe fermato a guardare una sola persona. Con quel gesto hai capito che non potevi trattenerlo a te, ma che lui avrebbe fatto tutto ciò che era in suo potere per aiutare le persone che amava, i suoi amici, e non potevi renderlo cieco a loro e fare in modo che fosse concentrato anima e corpo su di te. Non ti sei mai meritata né il suo che il mio amore…


”…Sì...bella stronza Ti ricordi...quando con i primi soldi ti ho comprato quella spilla che ti illuminava il viso e ti chiamavo la mia stella…”

 

…Forse non ti ricordi quando con i primi soldi guadagnati col sudore della mia fronte ti comprai quella collanina che ora non indossi più. Era una cosa umile, ma quando la indossavi per me eri la luce della mia esistenza…


”…Quegli attacchi all'improvviso che avevamo noi di sesso e tenerezza
bella stronza...sì perché forse io ti ho dato troppo amore bella stronza che sorridi di rancore... “

 

…Ed infine, quell’estate così lontana in cui ti concedesti a me perché ti amavo. Quella non fu una notte di sesso, ma fu solo amore, un tenero sentimento che tu interpretasti come un volgare piacere carnale…


”…Ma se Dio ti ha fatto bella come il cielo e come il mare a che cosa ti ribelli di chi ti vuoi vendicare ma se Dio ti ha fatto bella più del sole e della luna esci dai tuoi pantaloni mi accontento come un cane degli avanzi perché sei bella bella bella…”

 

…Rifletti una buona volta. Hyne ti ha dato una bellezza divina, ma la sprechi per un essere che non ti merita. Addirittura mi sono ridotto una volta a pregarti in ginocchio di tornare da me, come un animale che elemosina del cibo…


”…Mi verrebbe di strapparti quei vestiti da puttana e tenerti a gambe aperte finché viene domattina…”

 

…Avrei voglia di strapparti di dosso quei vestiti luridi che ti ha comprato quell’essere immondo e possederti fino all’alba…


”…Ma di questo nostro amore così tenero e pulito non mi resterebbe altro che un lunghissimo minuto di violenza…”

 

…Però, in effetti, non posso farlo, perché rovinerei l’immagine di quell’amore così puro che ci ha coinvolti con quello stesso impuro piacere carnale che intendesti tanto tempo fa…


”…E allora ti saluto...bella stronza”

 

…Ora però sono cambiato ed ho deciso: nel mio cuore non ci sarà più uno spazio vuoto per te, ma tanti spazi pieni dell’amore che provo per la gente che mi è vicina e mi apprezza per quello che sono. Ho sprecato solo tempo ed amore per te, ma non commetterò più lo stesso sbaglio. Ora vivrò per il vero amore che mi circonda, perché sono sicuro che mi ricambierà. Addio, bella stronza.

 

La navetta arrivò e Seifer salì senza guardare oltre la coppia che gli aveva risvegliato quei ricordi così amari. Arrivato davanti al Garden infine sorrise. Quella era la sua casa, l’unico posto dove sapeva che sarebbe stato accolto da chiunque. Molte vittime del suo comitato lo detestavano per i suoi modi di fare, ma nessuno riusciva a fare a meno dell’altro. Erano tutti una grande, numerosa famiglia, uniti da un legame che nemmeno la morte poteva spezzare. Una volta varcata la soglia si sentì davvero, finalmente a casa.

 

Fine

NDA: Ecco a voi una fanfiction scritta in un giorno di noia dopo aver saltato un giorno di scuola causa influenza, anche se questa storia ce l’ho in mente da quando ho messo sull’MP3 la canzone in questione. All’inizio il miliardario doveva essere Squall, ma poi riflettendo sul testo ho cambiato le cose. A chi posso dedicare questa fanfiction? A tutti gli innamorati per davvero, ragazzi o ragazze che siano, che dopo aver donato tutto il loro amore ad una persona che amavano si sono ritrovati da soli, illusi dalla stessa persona che amavano più di ogni altra al mondo. A loro dico queste parole semplici ma veritiere: non vi meritava. Chi capisce per davvero quanto una persona ami un’altra non la abbandona alla prima difficoltà, ma affrontano assieme i problemi che la vita gli pone dinanzi. Arrivederci a presto!







Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction
 

 
S.o.a.P vive dal 6 Settembre 2004. Layout e codice creati dalla sottoscritta. DISCLAIMER: il tenutario del sito non ha alcuna responsabilitā nč č perseguibile per i contenuti pubblicati dagl utenti nei loro scritti e nei commenti. Per l'utilizzo, anche parziale, dei racconti pubblicati su questo sito, č necessario chiedere il consenso degli autori. Il sito non č a scopo di lucro, e tutte le storie ed i personaggi presenti nelle fanfictions sono utilizzati nel rispetto dei rispettivi proprietari e copyrights.