S.o.a.P - HomePage
  S.o.a.P | Sezione Autori | Exit
Account: Login | Register 

una strana settimana ~ By -rik-
Final Fantasy VII - G - Sentimentale + Romantico - COMPLETA - Pubblicato: 18/1/07 - Aggiornato: 7/4/07
ID Fanfiction: 1237 - Commenti: 73
Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction




Incubi notturni,pensieri che volano oltre a questo mondo, un amore a senza unico.
Questa ├Ę la tua punizione.

Non dovevi essere tu quella a sopravvivvere perch├Ę adesso sei testimone del suo dolore; del suo sguardo assente, malinconico e nello stesso tempo cos├Č dolce che sai che non ├Ę destinato a te.

Ogni giorno ├Ę peggio dell' altro, la situazione ├Ę rimasta sempre uguale da quando Aeris se ne ├Ę andata. I pensieri di Cloud sono ancora incentrati su di lei come se fosse ancora qui... in fondo Cloud non ti aveva confessato da poco che di tanto in tanto gli pareva di vederla?

Non ti importa in fondo che il fatto se Aeris non fosse mai esistita Cloud potrebbe essere tuo ma ti importa nemmeno della sua distrazione ma ci├▓ che non riesci a sopportare ├Ę il suo dolore. Glielo riesci a leggere scrutando per un solo istante nei suoi azzuri occhi. Le manca.

Sei ancora in tempo per tornare indietro...

Tu.Tu dovevi morire, tu dovevi essere al suo posto. Quante volte hai pensato ci├▓? Faresti di tutto per vederlo felice anche se significherebbe perdere la tua vita.... faresti follie per vedere un suo raro sorriso fatto con il cuore.
Lo ami. Troppo volte lo avresti dovuto dire ma non ci sei mai riuscita. "Sono troppo debole" un altro tuo pensiero.

perfetto ti sei persa

Hai mancato troppe occasioni per confessare i tuoi sentimenti e ora riesci a sentire il peso del tuo amore che ha voglia di scoppiare e gridare al mondo intero ci├▓ che provi ma il tuo cervello te lo proibisce

reagisci ti prego!

Il suo corpo freddo e senza vita, l' aria che si tagliava con un coltello, le mani sporche di sangue di Cloud che l' accarezzavano ti perseguitano in ogni incubo. Lui era suo e di nessun altro e niente avrebbe cambiato ci├▓. E' inutile che ci pensi perch├Ę sai bene che ci├▓ non
cambierà mai e poi mai.

Tira fuori la grinta!

Perch├Ę continuarsi a illudersi? Ha perso la speranza di conquistare Cloud quando quella fredda spada a trappasato il suo corpo....
Doveva essere lei quella a morire e ora ne paga le conseguenze... il suo presente faceva schifo, questa era la verità... doveva essere lei quella a morire....

attenta a ci├▓ che desideri Tifa...

************************

???1: Lo devo proprio fare capo?
???2: E' un esperiemnto in fondo no? E io mi annoio cos├Č tanto....
???1: Vergogna! Dovrebbe essere un esempio di saggezza lei!
???2: Tiger! Ripetilo un' altra volta e ti degrado ad aspirante angelo!
tiger:^^' Stavo scherzando! In fondo sei tu il capo......

Tiger spieg├▓ le sue ali ee raggiunse in battibaleno la camera della sua prottetta. odiava quando il capo aveva voglia di sperimentare perch├Ę di solito prendeva sempre i suoi prottetti... che angelo custode era?

Tiger osserv├▓ un ultima volta gli occhi di Tifa anche questa notte arrossati per le lacrime.

Tiger:scusami piccola... ma gli ordini superiori si eseguono senza discotere....

L' angelo costude baci├▓ le papetre di Tifa

******************************

Tifa:che dormita!

Che strano... si sentiva cos├Č felice questa mattina, l' esatto opposto dell' altra sera. Non si sentiva solo pi├╣ felice ma anche pi├╣ leggera e nessuna preuccopazione.
Si alz├▓ in piedi di ottimo umore e si accorse che la stanza era diversa.

Era pi├╣ decorata, pi├╣ vivace e con orrore osserv├▓ la tinta rosa confetto sui muri e le tende dello stesso colore.

Tifa:Che schifo! Ma che ├Ę success....

la ragazza non riusc├Č a finire la frase che si guard├▓ incredula allo specchio (sempre rosa!) all' angola della stanza situato sopra un tappeto (rosa!)
I suoi capelli Erano più corti, era pià bassa, i suoi muscoli ottenuti dopo anni di lavoro erano letteralmente spariti, era più magra, e i suoi occhi rossi si erano trasformati in.. neri

Si accorse di non vederc molto bene e prov├▓ a indossare una montatore azzurra sopra alla scrivania che le calzavano a penello.
Si guardava ancora terrorrizata intorno sperando che le avessero combinato uno scherzo finch├Ę non entr├▓ una donna che con le lacrime agli occhi url├▓" figliola meno male pensavo che saresti... come dire..... morta!"

Tifa:...... come mi hai chiamata?






Commenta questa fanfiction   Aggiungi questa fanfiction ai preferiti   Aggiungi questo autore ai preferiti   Segnala eventuali irregolarità   Aumenta la grandezza del testo   Stampa questa fanfiction
 

 
S.o.a.P vive dal 6 Settembre 2004. Layout e codice creati dalla sottoscritta. DISCLAIMER: il tenutario del sito non ha alcuna responsabilitÓ nŔ Ŕ perseguibile per i contenuti pubblicati dagl utenti nei loro scritti e nei commenti. Per l'utilizzo, anche parziale, dei racconti pubblicati su questo sito, Ŕ necessario chiedere il consenso degli autori. Il sito non Ŕ a scopo di lucro, e tutte le storie ed i personaggi presenti nelle fanfictions sono utilizzati nel rispetto dei rispettivi proprietari e copyrights.